I più bei paesaggi della Corsica

Varietà di paesaggi corsi

La Corsica sorprende per la varietà dei suoi paesaggi: una catena montuosa che si tuffa nel mare, magnifiche spiagge e piccole insenature, verdi foreste attraversate da torrenti, luoghi insoliti dove domina la roccia.

La catena centrale divide la Corsica in due.

A sud e a ovest, la Corsica è granitica (Porto-Vecchio, Sartène, Ajaccio, Calvi...) e vulcanica (Scandola, Monte Cintu, Capu Tafunatu...). I paesaggi sono vividi e accentuati, composti da alte cime, golfi profondi e tagliati, promontori, insenature, valli strette, sfilate...

A nord e a est, domina lo scisto (Cap Corse, Castagniccia, Casinca...). Le cime sono più modeste, il rilievo è brusco e massiccio, intervallato da una moltitudine di valli, creste e speroni rocciosi dove sono costruiti i villaggi.

Bonifacio e Saint Florent sono enclavi calcaree dove la roccia è chiara e luminosa.

Infine, la pianura orientale offre un rilievo armonioso e tranquillo, dove la costa è solo una lunga spiaggia di sabbia fine lungo il Mar Tirreno.

Questi grandi insiemi non possono rendere conto della ricchezza mineraria della Corsica. Numerose rocce affiorano ovunque, di diverse età, tonalità e durezza, formando sorprendenti contrasti di forme e colori (Calanques de Piana, aiguilles de Bavella, parata di Inzecca, Uomo di Cagna...).

Massicci e montagne della Corsica

Con 120 cime che superano i 2000 m, la Corsica è l'isola più alta del Mediterraneo. È anche il più verde. Dal suo alto e compartimentato rilievo nascono torrenti, fiumi e cascate che corrono in acque bianche fino al mare, scavando gole e valli (Asco, Tavignano, Restonica...). Le foreste abbondano sulle montagne dove l'acqua è onnipresente (Castagniccia, Aïtone, Vizzavona...). Sui rilievi degli altipiani (Cuscionu ed Ese) si formano le pozzine, vasti prati naturali, irrigati da sorgenti e punteggiati da torrenti.

Costa e spiagge della Corsica

La Corsica è anche 1000 km di costa bagnata dal clima caldo del Mediterraneo. Il rilievo modellato dal mare, dal sole e dal vento, si immerge in acque cristalline dove spiagge, scogliere, golfi e insenature si susseguono creando paesaggi di notevole bellezza. Con solo il 15% della sua superficie urbanizzata, la costa della Corsica è rimasta selvaggia. Il Conservatoire du littoral de Corse assicura la conservazione di questi spazi naturali: le isole Sanguinarie, il deserto degli Agriates, Palombaggia, Campuporu, Roccapina, o Terrenzana, quest'ultima fa parte della tenuta di Riva Bella.